La richiesta di riconoscimento postumi di grado non indennizzabile, ossia inferiori al 6% di danno biologico, può essere avanzata, dal lavoratore infortunato o tecnopatico, quando, rispetto al grado di menomazione in precedenza definito dall’Inail ( assenza di postumi residuati o postumi  di grado non indennizzabile inferiori al 6%), i postumi  risultino successivamente peggiorati, ma sempre entro il limite del  5% di danno biologico.

La richiesta deve essere accompagnata da una certificazione medica che attesti la presenza di un danno biologico superiore a quello in precedenza accertato dall’INAIL, ma compreso entro il limite del 5%.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. informazioni sulla nostra privacy policy