in partnership con

Indennità 600/1000 euro - Decreto Rilancio - lavoratori autonomi attività lavorativa occasionale CO.CO.CO con Contratto d'opera ex Art. 2222 c.c.

Che cos’è l’indennità di 600/1000 euro prevista dal Decreto “Rilancio”?

Si tratta di un importo, erogato una tantum, per i mesi di aprile e maggio, previsto per specifiche categorie di lavoratori. L’importo varia tra 500 e mille euro, a seconda della tipologia di lavoratore interessato.

A chi spetta?

Ai lavoratori autonomi, privi di partita IVA, che non risulti iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie.

  • Tali lavoratori devono essere titolari di un contratto autonomo occasionale, ex art. 2222 c.c., nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 23 febbraio 2020. È richiesto, inoltre, che tali lavoratori non abbiano un contratto in essere alla data del 23 febbraio 2020. Per tali contratti, è richiesta l’iscrizione presso la Gestione separata alla data del 23 febbraio 2020, con accredito nello stesso arco temporale di almeno un contributo mensile
  • Il bonus spetta, in automatico, per il mese di aprile, ai soggetti già beneficiari dell’indennità per il mese di marzo, prevista dal Decreto “Cura Italia”;
  • L’indennità spetta, invece, a domanda, per il mese di maggio.

Vuoi presentare la tua domanda?

L’indennità concorre alla formazione del reddito?

L’indennità non concorre alla formazione del reddito.

Indennità e Reddito di Cittadinanza

Per aprile e maggio 2020, il Reddito di Cittadinanza viene integrato fino a concorrenza dell’importo dell’indennità stessa. Oltre tale importo, i due trattamenti sono incompatibili.

Soggetti esclusi

  • L’indennità non spetta ai titolari di pensione diretta.

Casi di incumulabilità

  • Le indennità sono tra loro incompatibili

Documenti da allegare

Per presentare la domanda è necessario allegare i seguenti documenti:

Documento d’identità

Documento di identità in corso di validità.

Mandato di patrocinio

che troverai nella domanda da stampare e firmare.

Scheda raccolta dati per Indennità art. 84 Decreto-Legge n. 34/2020

che troverai nella domanda da stampare e firmare.

Vuoi presentare la tua domanda?

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. informazioni sulla nostra privacy policy