in partnership con

Buoni nido/servizio baby sitter

Che cos’è il bonus nido/servizio baby sitter?

Il Bonus nido è un contributo per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati o di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini, con meno di tre anni, impossibilitati a frequentare gli asili nido in quanto affetti da gravi patologie croniche.

Misura

Il Bonus è pari a 1.500 euro, senza limite di ISEE, mentre, a seguito di presentazione dell’indicatore “ISEE minorenni”, può salire fino a 3.000 euro secondo il seguente schema:

  • 1.500 euro con ISEE superiore a 40mila euro;
  • 2.500 euro con ISEE tra 25mila e 40mila euro;
  • 3.000 euro con ISEE sotto 25mila euro.

Il buono nido è corrisposto, in undici mensilità, dall’INPS al genitore richiedente, previa presentazione di idonea documentazione attestante l’iscrizione e il pagamento della retta a strutture pubbliche o private.

Il bonus per servizio baby sitter, invece, è corrisposto dall’INPS in un’unica soluzione previa presentazione da parte del genitore richiedente di un’attestazione rilasciata dal pediatra di libera scelta, che dichiari, per l’intero anno di riferimento, “l’impossibilità del bambino a frequentare gli asili nido in ragione di una grave patologia cronica”.

Requisiti

Il genitore richiedente i bonus deve possedere i seguenti requisiti:

  • essere cittadino italiano, oppure di uno Stato membro dell'Unione europea oppure, in caso di cittadino extracomunitario, essere in possesso di un permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  • essere residente in Italia;
  • possedere un ISEE valida.

Documenti da allegare

Per presentare la domanda è necessario allegare i seguenti documenti:

Documento d’identità

Documento di identità in corso di validità.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. informazioni sulla nostra privacy policy